ARREDARE CON IL NATURAL CHIC – FABBRICA DEL LINO PROPONE SERVIZIO PROJECT

    0
    11

    FabbricaLinoPer case, ville, yacht, ristoranti, hotel una nuova proposta per soluzioni personalizzate nella scelta della biancheria. Sempre basate sul lino e su tessuti in bre naturali. La collaborazione con “Cotto&Mangiato” e l’idea di una completa consulenza d’arredo.

    CARPI – Veste la casa con prodotti naturali, pratici e versatili. La Fabbrica del Lino ne interpreta il mood con soluzioni personalizzate che si adattano alla perfezione ad ambienti e arredi. “Project” è la nuova proposta del brand dell’azienda carpigiana Bergianti&Pagliani, guidata da Luca Pagliani insieme alla moglie Monica Bergianti. È un servizio di interior design che l’azienda offre a chi cerca soluzioni personalizzate per arredare abitazioni, case, ville, locali, ristoranti, ma anche grandi complessi residenziali come hotel, masserie, lodge e spa.

    Dalla realizzazione delle tende alla scelta della biancheria per la camera dal letto, il bagno o la tavola: l’obiettivo di “Project” è studiare soluzioni ad hoc in grado di valorizzare gli spazi “a misura” del cliente, sia nelle dimensioni che nei colori. A occuparsene è Monica Bergianti, project coordinator, che cura lo sviluppo esecutivo del progetto, gestendo le varie fasi della produzione interna per garantire precisione, attenzione ai dettagli, nonchè un supporto nella ricerca di soluzioni personalizzate. Una consulenza in linea con l’identità del brand, caratterizzata da un’anima green e da un profondo rispetto per la natura e l’ambiente. Le collezioni La Fabbrica del Lino si caratterizzano per l’utilizzo di tessuti naturali. Il lino è il filo conduttore di tutta la produzione, interpretato nelle sue molteplici sfaccettature, ricamato a mano, tinto e stampato con tinture anallergiche, mixato a materiali pregiati e di altissima qualità come il cotone, la seta, la lana e il cachemire.

    «Project è stata la naturale evoluzione di un processo che è partito dal basso: è nato da un’esigenza di mercato che la nostra azienda ha cercato di cogliere per sfruttarne le opportunità – spiega Luca Pagliani, art director del marchio –. Ormai è noto che il consumatore sia sempre più attento e consapevole. Quindi se acquista un prodotto di un certo livello, oltre alla sua qualità, che è un elemento imprescindibile, cerca un valore aggiunto». E in cosa consiste questo valore aggiunto? «Nella qualità del servizio, nell’assistenza post-vendita, nella personalizzazione delle proposte, nella cura dei dettagli – risponde l’imprenditore –. Il nostro punto di forza è essere un’azienda verticale, dove avvengono tutte le fasi di lavorazione della filiera: dall’ideazione creativa dell’ufficio stile alla tessitura, dal taglio alla confezione fino alla tintoria. In questo senso siamo avvantaggiati: possiamo essere più versatili, flessibili, orientati verso le esigenze specifiche dei clienti che, su appuntamento, verranno assistiti presso il nostro showroom di via Del Commercio, dove troveranno esposte le collezioni. In base alle loro richieste e indicazioni, realizziamo dei rendering per mostrare le possibili soluzioni».

    A lanciare “Project” è stato, qualche anno anno fa, un episodio particolare: la collaborazione con “Cotto & Mangiato”, il programma televisivo di cucina di Benedetta Parodi per il quale La Fabbrica del Lino ha messo più volte a disposizione la biancheria per imbandire la tavola. «Da lì è arrivata la decisione di mettere energia a questo progetto – aggiunge Pagliani –, cavalcando un trend che per ora sta funzionando davvero bene». Grazie al suo buon gusto e alla sua esperienza, Monica Bergianti ha fornito la sua consulenza a diversi personaggi del jet-set internazionale, arredando le loro lussuose abitazioni in città, le ville al mare o i casali ristrutturati nella campagna toscana, ma ha lavorato anche per valorizzare gli spazi di teatri, centri spa e yatch. Di recente La Fabbrica del Lino, che è presente sulle più importanti riviste di moda, di arredamento e di design, è stata menzionata sul portale online di AD (Architectural Digest), il prestigioso mensile di Condé Nast dedicato alle più belle case del mondo.

    Un ulteriore riconoscimento per un marchio giovane e all’avanguardia che in pochi anni si è guadagnato successi e soddisfazioni. Fondata negli anni Settanta dalla famiglia Bergianti, l’impresa Bergianti&Pagliani si occupava di produzione di maglieria e di confezione per conto terzi. Poi, nel 2007, è avvenuta la svolta, con la creazione di un marchio di biancheria per la casa al quale si sono aggiunte poco dopo le linee di abbigliamento. La volontà è stata, fin da subito, quella di puntare sull’artigianalità con prodotti di altissima qualità, moderni, pratici e funzionali (non serve stirarli). Oltre che nei ne- gozi di proprietà, grazie a una solida rete commerciale, i prodotti La Fabbrica del Lino sono disponibili nei negozi multibrand in tutta Italia e in una ventina di paesi esteri. E con “Project” l’identità natural chic del marchio si rafforza, diventando un vero e proprio stile di vita. (CLAUDIA ROSINI )

    VOCE, 19 maggio 2016