BUYER A PALAZZO PER L’INCOMING

    0
    34

    CARPI – Dodici operatori stranieri per quaranta aziende del settore abbigliamento donna e accessori. Sono i numeri del secondo evento di incoming del 2016 promosso da Carpi Fashion System con il contributo di Fondazione CR Carpi e organizzato da Promec (azienda speciale del- la Cciaa di Modena per l’internazionalizzazione) in collaborazione con la Cciaa di Reggio Emilia. Il gruppo di buyer provenienti da Giappone, Germania, Olanda, Svizzera, Lettonia e Lituania è arrivato in città il 29 e il 30 novembre. Nell’appartamento inferiore di Palazzo dei Pio le imprese hanno presentato le collezio- ni autunno-inverno 2017-18 e alcuni flash integrativi della primavera- estate 2017.«Siamo alla quinta edizione di incoming e le imprese sono in costante aumento: hanno aderito anche sette aziende del reggiano – spiega Roberto Bonasi, presidente di Expomodena e responsabile di Cna Federmoda –. È stato quindi necessario suddividere gli espositori in due giorni di attività. Al mattino i buyer vengono a Palazzo dei Pio, mentre al pomeriggio, sulla base del risultato degli incontri, visitano le aziende che hanno suscitato il loro interesse». «I compratori sono stati selezionati da Promec in base alle valutazioni preventive di domanda e offerta, in modo da massimizzare l’efficacia dei contatti – interviene Federico Poletti, presidente di Lapam Moda –. La maggior parte di loro lavora per catene di negozi di fascia medio alta che sono interessate ai nostri standard qualitativi».

    Anche questa edizione di incoming si è rivelata positiva per il sostegno allo sviluppo e all’internazionalizzazione delle piccole e medie imprese del territorio che, nella loro città, in una location suggestiva e a costi decisamente contenuti, hanno potuto entrare in contatto con alcuni importanti distributori, agenti, importatori e rappresentanti di catene internazionali di retail. (Cla.Ros)

     

    VOCE, 1/12/2016