Dalla Fashion Week al Festival

    0
    18

    brbSi continua a lavorare intorno alla formula SFILATA-PRESENTAZIONE cercando idee nuove e più attraenti, che riescano a coinvolgere anche il grosso pubblico. Questo obiettivo se l’è dato il British Fashion Council (BFC), che ha ritenuto non del tutto positivo il carattere elitario che avvolge la settimana della moda.

    Finora gli sforzi fatti da tutti i brand sono stati in direzione contraria, ovvero cercare di rendere le proprie sfilate sempre più esclusive, invitando VIP e personalità varie e scatenando spesso la caccia al biglietto. Ora pare invece che molte Griffe si stiano convincendo dell’opportunità di un approccio più “democratico” e aperto al grosso pubblico, tant’è vero che hanno aderito alla proposta del BFC di creare il London Fashion Festival: come dice la parola stessa una kermesse che comprende tante diverse iniziative tra presentazioni, interviste, luoghi dello shopping, trend e che deriva dall’unione di London Fashion Week e London Fashion Weekend.

    Non stupisce che le aziende anglosassoni, che sono in prima fila nella filosofia del see now-buy now, vogliano in qualche modo accorciare il più possibile lo spazio tra la presentazione delle loro collezioni e la messa sul mercato, mentre le aziende italiane e francesi sono ancora abbastanza scettiche. Vedremo i risultati.