MADE IN ITALY A PALAZZO PIO

    0
    6

    Notizie, 5 giugno 2016

    Imm.neVOCE0606Trentuno imprese locali, dodici buyer di cinque Paesi e centotrenta B2B: questi i numeri dell’Incoming di Carpi Fashion System.

    Successo e consensi per la IV edizione dell’Incoming tra imprese moda del distretto e operatori stranieri, progetto promosso da Carpi Fashion System, in collaborazione con Fondazione CR Carpi, Comune, Associazioni imprenditoriali CNA, Confindustria e Lapam, con il supporto organizzativo di Promec.

    Il 31 maggio, nella splendida cornice del Cortile d’Onore di Palazzo Pio, le 31 aziende partecipanti, in crescita rispetto alla precedente edizione, hanno presentato le collezioni Primavera/Estate 2017 e flash integrativi dell’Autunno/Inverno 2016-17 e hanno incontrato i 12 buyer provenienti da Regno Unito, Irlanda, Francia, Svizzera e Corea del Sud. Attraverso l’analisi dell’offerta delle aziende del distretto, aderenti all’iniziativa, sono state selezionate le tipologie di clienti potenzialmente interessati, distributori, grossisti, show room di rappresentanza, retailer online, e sulla base dei reciproci interessi sono stati fissati  oltre 130 incontri B2B, cui potranno fare seguito visite individuali degli operatori direttamente presso le aziende per approfondire e concludere eventuali accordi. Soddisfatto Simone Morelli, assessore al commercio: “Questo evento rientra nel più ampio progetto di rilancio della città: moda, cultura e storia congiuntamente”. “Gli espositori e i visitatori sono rimasti entusiasti della nuova location – commentano Carlo Alberto Medici di Lapam e Anna Daniela Mazzali di Promec – che ha saputo unire le bellezze architettoniche con quelle produttive del nostro territorio”. Roberto Bonasi, responsabile provinciale di CNA Federmoda sottolinea “la costante crescita nel numero di aziende che vogliono partecipare, conferma della positività del format”. “Sono venuti buyer ‘maturi’, interlocutori qualificati e di spessore, interessati e ‘interessanti’ per le nostre aziende”, commenta Adamo Neri, responsabile Confindustria Carpi.

    “Era la nostra prima partecipazione – affermano Marco Di Lorenzo, Morena Poletti e Giorgia Galli di Dielle srl – e siamo rimasti entusiasti. E’ un modo per farsi conoscere, acquisire contatti o consolidare rapporti. Inoltre abbiamo valorizzato il nostro Castello”. Catia Parmiggiani di Elle&Co intende estendere la vendita all’estero: “Fino ad ora ho operato solo sull’Italia, ma ho notato come gli stranieri apprezzino le ‘taglie comode’ della mia linea, non così facilmente reperibili all’estero”.

    Il marchio Eleonora Amadei ha partecipato anche alle edizioni passate: “E’ molto positiva la rete che si crea tra gli operatori del settore, in occasione di questi eventi – conclude il consulente Paolo Tedeschi – : mettendo insieme esigenze ed idee si possono ottenere ottimi risultati propositivi a vantaggio di tutti”. (Maria Silvia Cabri)