Moda 2019: e-commerce varrà il 10%

    0
    4

    decoded-fashion-770x470La tendenza della Moda è andare online.

    Entro il 2019, l’online rappresenterà il 10% dei ricavi delle aziende di moda, e la metà di questi sarà generata dalle vendite attraverso il mobile commerce. È questo uno dei capisaldi dell’appuntamento milanese di Decoded Fashion, il summit internazionale dedicato a moda e tecnologie, portato in Italia due anni fa da e-Pitti, il progetto digitale di Pitti Immagine. “Moda e retail vivono un’epoca di grande trasformazione, fortemente influenzati dal digitale e dalle nuove tecnologie”, ha sottolineato Francesco Bottigliero, CEO di e-Pitti.com. Per questo, la due giorni dedicata al digitale porta all’attenzione del mondo del fashion i nuovi trend topic dell’universo tecnologico. Da una parte i nuovi concept retail e il dialogo tra online e offline, che vede la coesisitenza di due pubblici differenti (più giovane per il web e più maturo nel caso dei negozi fisici), dall’altra le tecnologie per tracciare le informazioni degli utenti. Ma anche l’affacciarsi delle nuove opportunità di visibilità attraverso i social media più seguiti. “Mi riferisco a Instagram che ha appena lanciato il servizio di pubblicità”, ha precisato a Pambianconews Bottigliero. “La novità di quest’anno però è anche il focus sulle applicazioni della tecnologica lungo l’intera filiera, non solo nell’interfacciarsi con l’utente finale. Parliamo di supply chain, BtoB ma anche innovazione dei prodotti con la nascita di tessuti ipertecnologici che consentono di modulare le proprie caratteristiche in base alle informazioni raccolte durante l’uso. Credo ci siano molte possibilità per le aziende italiane in questo senso”.
    Al termine della due giorni sarà decretato anche il vincitore del concorso ‘The Fashion Pitch’, la competizione dedicata ai giovani imprenditori che hanno presentato i loro progetti in ambito tecnologico. All’evento sono presenti gli otto finalisti scelti da una giuria internazionale. Al vincitore andranno 10mila euro e un programma di accelerazione offerto dal Fashion technology accelerator. Tra i numerosi altri premi, uno spazio espositivo a Pitti uomo 89.

    (Pambianconews 17.11.15)