Per Twin-Set un 2015 in crescita

    0
    5

    Schermata 2016-05-12 alle 16.06.55 Schermata 2016-05-12 alle 16.07.03

    Gli azionisti hanno approvato il consuntivo

    Simona Barbieri - fondatrice e stilista di Twin-Set
    Alessandro Varisco - CEO del gruppo

     

    È un 2015 di crescita a due cifre per Twin Set. E la stima per l’anno in corso è di “confermare l’incremento double digit”. A dichiararlo a Pambianconews è Alessandro Varisco, Ceo del gruppo che fa capo al fondo Carlyle (90 per cento) e alla fondatrice e stilista Simona Barbieri (10 per cento). L’assemblea degli azionisti, riunitasi nei giorni scorsi, ha approvato il bilancio annuale che parla di un fatturato consolidato pari a 237,4 milioni di euro, in aumento del 13,4% sul 2014 e in arrivo per il 35% dall’estero. “Sia il canale wholesale, soprattutto in Europa, sia quello retail hanno contribuito alla crescita”, spiega il manager. E il segno è positivo anche per la redditività. L’ebitda si è attestato a 38,1 milioni di euro, pari al 16 per cento dei ricavi consolidati e in crescita del 18,3 % sul 2014; il flusso di cassa del periodo è stato positivo per circa 7,7 milioni di euro. “C’è una grande attenzione sia al retail (a oggi i punti vendita diretti nel mondo sono 67, cui se ne aggiungono 30 franchising) sia all’internazionalizzazione – ha aggiunto Varisco –. Nel corso dell’anno apriremo altri 11 flagship, di cui uno in corso Buenos Aires a Milano, e una quindicina di store con i partner”. Il fatturato retail, a oggi, pesa per un 35 per cento, ma “L’obiettivo è spingerlo al 50 per cento, così come il piano quadriennale prevede che il 55 per cento del fatturato arriverà da oltre confine – ha rivelato l’amministratore delegato del gruppo –. Già quest’anno abbiamo investito sull’estero, per esempio con l’apertura di una filiale diretta in Russia”. E tra le novità, il manager non esclude, con l’autunno-inverno 2017, l’arrivo di un uomo casual firmato Twin Set.

    (VOCE – 5 maggio 2016)